Parlami, ti ascolto. Il bilancio dell’attività svolta

Sono 84 le chiamate pervenute, dal 23 marzo al 22 maggio 2020, al numero 3294903866 per usufruire della consulenza telefonica gratuita delle dottoresse Valeria Minervini e Lidia Spada, psicologhe e volontarie della Misericordia di Molfetta e della dottoressa Maria Grazia Petruzzella, psicoterapeuta e volontaria dell’AVS di Molfetta, nell’ambito di Parlami, ti ascolto, servizio di supporto psicologico attivato dall’Amministrazione durante il lockdown.

Quarantatre sono le schede utenti anonime aperte che hanno riferito di essere molto soddisfatti della consulenza ricevuta (la valutazione della soddisfazione ed utilità del servizio autoriferita dall’utenza è stata 4,8/5).

A contattare “Parlami, ti ascolto” sono state soprattutto donne (F: 31 | M: 12) ed in particolare utenti appartenenti a una fascia d’età che si attesta medio alta (età media utenti: 58 anni). Tra i disturbi riportati sono prevalsi i disturbi d’ansia e dell’umore, con prevalenza di quelli d’ansia riferiti nel 70% dei casi (contemplando l’ansia generalizzata, l’ansia per la salute, la presenza di pensieri ossessivi e PTSD).

«La maggiore afferenza dell’utenza femminile è spiegabile considerando che epidemiologicamente la popolazione femminile è più sensibile rispetto alla popolazione maschile ai disturbi d’ansia, è evidente d’altronde che la situazione emergenziale ha fatto emergere problematiche psicologiche nelle fasce di popolazione più matura che, tuttavia, ha saputo trovare le strategie per fronteggiare il bisogno rivolgendosi al servizio – sottolinea la dottoressa Valeria Minervini, coordinatrice del servizio – il livello di soddisfazione degli utenti per il servizio voluto dal Comune di Molfetta suggerisce l’imprescindibilità di considerare anche i bisogni psicologici, nelle maxi emergenze e nelle micro-emergenze quotidiane».



5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments